La spalla: il dolore acuto

Dott. Giuseppe Fatiga: MEDICO AGOPUNTORE in Torino

I movimenti della spalla sono resi possibili da un sistema di funi, chiamati tendini. Un capo di queste funi è attaccato ai muscoli, mentre l'altro capo si ancora all' omero, l'osso del braccio. Durante i movimenti i tendini entrano in tensione, grazie alla contrazione dei muscoli, tirando il braccio nelle varie direzioni: verso l'alto, verso il basso, dietro la schiena, in avanti e in dietro.

Il sistema di funi forma una specie di cuffia intorno all'omero, ed è per questo che è chiamata cuffia. Nella spalla si trovano degli spigoli ossei contro i quali i tendini sfregherebbero, lacerandosi proprio come le funi, se non esistesse un morbido cuscinetto in grado di evitare gli attriti. Questo cuscinetto prende il nome di borsa.

DOLORE IMPROVVISO ALLA SPALLA

La spalla può iniziare a fare male in modo improvviso, senza aver dato alcun preavviso. Il dolore è molto intenso, così forte da impedire quasi ogni movimento del braccio. Non è più possibile sollevare il braccio per pettinarsi, né portarlo dietro la schiena.

Vestirsi da soli è molto complicato, perchè non si riesce ad infilare il braccio nella manica dei vestiti. Nei casi gravi anche solo il gesto di sollevare le posate o il bicchiere a tavola risveglia dolori insopportabili. Così come lavarsi i denti. Sollevare pesi oltre la linea delle spalle per riporli sugli scaffali diventa un'impresa.

La spalla può far male anche a riposo, senza fare alcuno sforzo, e disturbare il riposo notturno. Si è obbligati a dormire sempre sullo stesso lato, perchè l'appoggio sulla spalla sofferente scatena dolori violentissimi. Nella maggioranza di questi casi la causa del dolore acuto è un'infiammazione dei tessuti della spalla.

PERIARTRITE DELLA SPALLA

Conosciuta anche come sindrome da conflitto della cuffia: ad essere infiammati sono i tendini. Vi sono attività lavorative durante le quali determinati movimenti della spalla vengono ripetuti centinaia, talvolta migliaia di volte nell'arco della giornata.

In alcuni sports, come il tennis e la pallavolo, certi movimenti della spalla, oltre che ripetitivi, sono anche bruschi e violenti, come quelli della battuta o della schiacciata. In queste condizioni i tendini sono sottoposti a traumi, e nel tempo finiscono per infiammarsi.

I tendini della spalla che si infiammano con maggiore facilità sono:
♦ I tendini del muscolo sovraspinato, sottospinato e sottoscapolare. L'infiammazione di questi tendini causa dolore alla spalla
♦ Il tendine del muscolo bicipite. Quando è infiammato anche questo tendine, il dolore non è più solo limitato alla spalla, ma coinvolge anche la parte alta e anteriore del braccio

BORSITE

Nella borsite ad essere infiammata è la borsa. Quando la spalla è sottoposta a movimenti eccessivi o ripetuti, la borsa è costretta ad un superlavoro, essendo chiamata ad assorbire gli urti e gli attriti. Il risultato è l'accumulo di liquido infiammatorio al suo interno, e la sua distensione.

Gonfiandosi come un palloncino, la borsa peggiora i movimenti della spalla, perchè rappresenta un ostacolo allo scorrimento dei tendini. Anche la componente dolorosa sarà quindi più accentuata rispetto ad una tendinite senza borsite.

Occorre molto tempo affinchè gli sforzi ripetuti ed eccessivi causino l'infiammazione della spalla, periodo durante il quale non si avverte alcun fastidio. Questo spiega perchè l'individuo sia sorpreso della comparsa improvvisa di sintomi tanto gravi.

Le infiammazioni della spalla rispondono molto bene al trattamento di agopuntura . Già dopo la prima seduta di solito si ottiene un'attenuazione importante del dolore ed un significativo miglioramento dei movimenti. Due / tre sedute sono di solito sufficienti per risolvere completamente il disturbo, distribuite nell'arco di tre-quattro settimane.

Rispetto alla maggior parte dei disturbi ortopedici acuti, che guariscono in pochi giorni con il trattamento di agopuntura auricolare, l'infiammazione dei tendini della spalla richiede un tempo minimo di qualche settimana per guarire: essa infatti si sviluppa lentamente in una lungo arco di tempo, talvolta di mesi o persino anni. Anche una borsa infiammata, che può presentare la grandezza di un palloncino, richiede generalmente qualche settimana per sgonfiarsi.