SMETTERE DI FUMARE CON L’AGOPUNTURA

“Il dottor Giuseppe Fatiga utilizza l’agopuntura per aiutare a smettere di fumare. Riceve a Torino in via Monte Santo 6. Per prenotare una visita chiama il 3405499616
disass.

L’agopuntura possiede un ruolo ben definito nel percorso di disassuefazione. Se viene effettuata una precisa valutazione iniziale attraverso il colloquio di counselling, questa tecnica può incrementare in modo significativo le probabilità di successo. Nei casi in cui emerga dal colloquio che non esistono particolari elementi di criticità o controindicazioni alla disassuefazione stessa – ad esempio disturbi d’ansia o depressivi importanti, pregressi eventi traumatici o altri ostacoli psicologici a cui abbiamo accennato sopra- l’agopuntura è un valido ed efficace sostegno, in grado di prevenire i fastidiosi sintomi legati alla sindrome di astinenza. E’ infatti significativa la sua azione di riequilibrio del sistema nervoso autonomo simpatico e parasimpatico, nonché la capacità di regolare la funzione di importanti neurotrasmettitori cerebrali, come la dopamina, l’adrenalina, la noradrenalina e le beta endorfine.

neurotrasmettitori2
Anche le risposte di stress e la produzione di ormoni come il cortisolo vengono favorevolmente regolate da questa tecnica. Il dottor Giuseppe Fatiga, medico agopuntore con studio a Torino, da diversi anni utilizza tale tecnica per liberare i fumatori dalla schiavitù del fumo.

Rispetto ad altre patologie, come la cefalea e il mal di schiena, per le quali esistono robuste evidenze scientifiche di efficacia, non esistono in letteratura molti studi sull’utilizzo dell’agopuntura nella disassuefazione tabagica, e allo stato attuale la comunità scientifica e l’OMS non elenca l’agopuntura tra le tecniche di comprovata efficacia. Ci sono due ragioni importanti che spiegano questa situazione. Una è l’estrema eterogeneità dei protocolli utilizzati, per cui protocolli molto diversi tra loro possiedono efficacia molto diversa, portando a risultati statistici ovviamente discordanti. La seconda è che nella maggior parte degli studi raramente si effettua il colloquio di counselling – limitandosi spesso al solo test di Fagerstrom che valuta il grado di dipendenza dal fumo- sottoponendo ad agopuntura anche soggetti per i quali non sarebbe indicata, o che sarebbe persino controindicata. Ribadiamo che è necessario effettuare un inquadramento diagnostico molto preciso della dipendenza, prima di effettuare qualsiasi intervento di disassuefazione, ivi compresa l’agopuntura. Se il paziente viene correttamente inquadrato e se l’intervento è “mirato” con precisione, ed affiancato dalle necessarie indicazioni di tipo cognitivo e comportamentale, l’agopuntura è certamente efficace, essendo stata ampiamente documentate le sue capacità di stabilizzare l’umore, di sedare l’ansia, l’agitazione e l’irritabilità, di mantenere un corretto ritmo sonno-veglia, di migliorare la concentrazione, e di ridurre tutti i sintomi fisici legati alla sindrome di astinenza, quali la nausea, il mal di testa, i crampi allo stomaco, la stipsi, l’aumento dell’appetito etc… La maggiore efficacia è ottenuta associando all’agopuntura tradizionale l’agopuntura auricolare, una particolare tecnica, scoperta nel secolo scorso da Paul Nogier, capace di agire in modo rapido e potente sul sistema nervoso centrale, attraverso la stimolazione di specifici punti che spengono in modo rapido il desiderio compulsivo della sigaretta (il craving). Con l’agopuntura auricolare è anche possibile modificare il “gusto” della sigaretta, che spesso diventa estremamente sgradevole.

auricoloterapiaNel corso degli anni questi effetti favorevoli dell’agopuntura sono stati sperimentati e verificati dal dottor Fatiga su un vasto numero di soggetti che si sono rivolti al suo studio di Torino.

“Attraverso l’agopuntura è possibile alleviare la sindrome da astinenza da nicotina. Il dottor Giuseppe Fatiga è un medico esperto nella disassuefazione tabagica con agopuntura e auricoloterapia. Chiamalo al 3405499616 per prenotare una seduta”