Osteopatia combinata ad agopuntura

Il dottor Giuseppe Fatiga, agopuntore, e Marina Mozzone, osteopata, hanno sviluppato un protocollo basato sull’utilizzo dell’agopuntura e dell’osteopatia nella stessa seduta. Chiama il 340-5499616 per prenotare il tuo trattamento

L’osteopatia e’ una disciplina basata sull’assunto che un problema di una determinata zona del corpo si trasmette alle zone vicine e quindi, ” a cascata”, a zone sempre più lontane, fino ad interessare potanzialmente tutti i distretti del corpo.

La ragione di questo è che il nostro corpo non è organizzato in distretti anatomici separati tra loro, ma viceversa in strutture intimamente connesse e dipendenti l’una dall’altra. E’ impossibile pertanto separare le funzioni del collo da quelle della spalla, per fare un esempio, oppure la colonna cervicale da quella lombare e sacrale.

Il sistema che connette tra loro strutture anche distanti è la fascia che avvolge i muscoli. Attraverso la fasce i muscoli lavorano insieme alla produzione di un medesimo movimento, costituendo un complesso “sinergico”: tali muscoli sono chiamati “agonisti”.Questo sistema, per operare al meglio, deve essere bilanciato da un complesso di muscoli che esegue un movimento “opposto”, chiamati pertanto muscoli “antagonisti”.

Esistono situazioni in grado di alterare il delicato equilibrio del sistema dei muscoli e delle fasce, e di produrre delle zone di contrattura e di accorciamento. Queste situazioni sono soprattutto di natura traumatica, e corrispondono alle cosiddette “lesioni osteopatiche”. Si può trattare di fratture, ma più spesso di distorsioni, come quelle della caviglia, o cadute ad esempio sull’osso sacro, il cui dolore dura spesso pochi giorni, ma che sul piano funzionale possono essere rilevanti, producendo piccoli spostamenti ossei non visibili alle comuni radiografie.

Nella sede della lesione osteopatica i tessuti reagiscono accorciandosi e restringendo l’ampiezza dei movimenti; si tratta di piccole alterazioni, ma che nel tempo si propagano a cascata ai tessuti vicini e via via più distanti. Il corpo “compensa” quindi l’alterazione post-traumatica con aggiustamenti in altre zone, e vi riesce in modo efficace per lungo tempo, mesi e spesso anni. Ad un certo punto è tuttavia inevitabile un esaurimento delle capacità di compenso, o per l’invecchiamento fisiologico dei tessuti, o per malattie debilitanti, o perchè successive lesioni osteopatiche hanno fatto precipitare la situazione.

In questi casi, può comparire ad esempio una lombalgia o un dolore di tipo sciatico, in modo improvviso e inspiegabile, quando invece il fattore causale iniziale è magari una distorsione di caviglia avvenuta anni prima!

L’osteopatia lavora sulle fasce, sui muscoli e sulle ossa, correggendo le lesioni osteopatiche attraverso piccole manipolazioni. Il lavoro osteopatico ripristina i fisiologici rapporti tra le ossa e restituisce la normale mobilità ai tessuti. Il risultato finale è che i compensi patologici non sono più necessari, perchè viene rimossa la causa iniziale, e le contratture muscolari si risolvono in modo naturale e definitivo.

Il trattamento integrato di agopuntura ed osteopatia è altamente efficace, e viene effettuato nello studio di Via Monte Santo n 6 dal dottor Giuseppe Fatiga, agopuntore, e dall’osteopata Marina Mozzone. Chiama il 340-5499616 per prenotare una visita