Stress fisico

LO STRESS CRONICO SUGLI ORGANI
Il dottor Giuseppe Fatiga è un esperto nel trattamento dello stress cronico con agopuntura. Per prenotare una seduta di agopuntura con lui chiama il 3405499616

Quando non riusciamo ad adattarci ad un cambiamento della nostra vita le reazioni di stress non si esauriscono, ma continuano ad essere attive e a stimolare in modo eccessivo per intensità e durata tutte le funzioni del nostro organismo.

Può essere il caso di una prova che si rileva più difficile di quanto pensavamo, oppure quando ci troviamo ad affrontare un problema che non si risolve, come un lavoro non più appagante, una relazione conflittuale, una malattia che non guarisce. Tuttavia il nostro organismo non è in grado di resistere agli effetti del distress per un periodo illimitato, e nel tempo, se la situazione non si sblocca, si ammala.

Tutti gli organi del corpo umano finiscono per essere danneggiati. Il cortisolo ostacola l’azione dell’insulina, innalzando la glicemia, e facilitando l’insorgenza di diabete nei soggetti predisposti. Aumentano anche i livelli di trigliceridi e del colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo “cattivo”), mentre si riduce il colesterolo HDL (il colesterolo “buono”).

Il sistema nervoso simpatico resta attivato in modo esagerato, e agendo sul sistema cardio-vascolare incrementa la pressione arteriosa, inizialmente la “minima”, quella diastolica, e in un secondo momento quella “massima”, la sistolica. E’ il caso di quelle persone che dicono: ” mi sento stressato e per la prima volta ho trovato per caso la pressione minima intorno ai 90″.

Negli ultimi anni si è scoperto che l’aumento della glicemia, del colesterolo e dei trigliceridi e l’innalzamento della pressione arteriosa costituiscono la “sindrome metabolica” (vedi pagina sindrome metabolica: cause), una condizione che predispone all’insorgenza di problemi cardio-vascolari più importanti come infarti ed ictus. Infatti nella sindrome metabolica la parete dei vasi sanguigni si infiamma, e rilascia sostanze che favoriscono la formazione di “coaguli” e trombi di piastrine al loro interno.

E’ stato dimostrato che lo stress cronico si associa ad uno stato di infiammazione non solo dei vasi sanguigni, ma di tutti gli organi, attraverso l’esagerata formazione di radicali liberi ossidanti. Il risultato può essere l’invecchiamento precoce dei nostri tessuti el’insorgenza di svariate patologie di tipo degenerativo.

Anche l’effetto dello stress cronico sul sistema immunitario è rilevante. Il cortisolo, che è un ormone antinfiammatorio molto utile nella prima fase di reazione allo stress, favorendo la resistenza fisica e psichica, nel tempo esercita effetti tossici. Perde le sue proprietà di antinfiammatorio naturale, e favorisce al contrario i processi infiammatori, attraverso la produzione di sostanza chiamate citochine infiammatorie. Inoltre riduce le difese immunitarie, sia quelle cellulari (neutrofili, linfociti, cellule “natural killer”), sia quelle legate agli anticorpi. Il cortisolo, alla lunga, rende suscettibili alle infezioni ricorrenti come raffreddori, sinusiti, mal di gola, bronchiti, otiti. Appena guariti da uno di questi episodi, ecco che si ricade di nuovo. E’ stato riconosciuto anche come fattore di rischio della patologie tumorali.

Durante lo stress cronico il sistema immunitario può sviluppare anche altre alterazioni del suo funzionamento. Anziché aggredire gli agenti patogeni esterni (come virus, batteri…) può attaccare il nostro stesso organismo, riconoscendo come “estranei” i nostri stessi tessuti. Il risultato è la comparsa di malattie autoimmunitarie, come le tiroiditi, il lupus, l’artrite reumatoide.

Gli effetti dello stress cronico sugli organi vengono neutralizzati dall’agopuntura, la cui grande efficacia è stata avvalorata dai moderni studi scientifici. L’agopuntura è capace di ridurre l’attività del sistema nervoso simpatico e di aumentare l’attività del sistema vagale, ponendo in uno stato di riposo tutti gli organi e tutte le ghiandole che producono ormoni.

Anche il sistema immunitario è potenziato dalla stimolazione agopunturale, attraverso un incremento dell’attività dei linfociti, dei neutrofili e delle cellule “natural killer”, ed una più efficiente produzione di anticorpi. Oltre che potenziata, la risposta immunitaria può essere corretta laddove esiste un’aggressione autoimmunitaria. L’agopuntura, correggendo le alterazioni dell’insulina, previene la sindrome metabolica e i disturbi cardio-vascolari associati.

Lo stress cronico è una vera e propria patologia. Ma non preoccuparti, esiste un’arma efficace: l’agopuntura del dottor Giuseppe Fatiga. Chiama il 3405499616
e prenota una seduta