LA SINDROME DEL PIRIFORME: IL CASO DI ERMANNO

“Il dottor Giuseppe Fatiga è esperto nel trattamento con agopuntura della sindrome del piriforme. Chiamalo al 3405499616 per prenotare una seduta”

Ermanno ha 45 anni ed è un commerciante. Mi richiede l’agopuntura per un dolore al gluteo e alla coscia che gli sembra una sciatica.
Quando entra nel mio studio zoppica vistosamente, e mi indica con le dita, in modo molto preciso, il punto che gli duole, localizzato nella parte laterale della regione glutea. Il dolore si propaga fino alla parte alta – posteriore- della coscia, ma non arriva al ginocchio. Certo ha lavorato molto più del solito nei giorni passati, ma non si Spiega questo dolore. Ricorda solo una caduta sul sacro di qualche anno fa, praticando lo snowboard.
Alla visita medica il segno di Lasègue – specifico per le ernie discali- è negativo; la palpazione del muscolo piriforme appare invece estremamente dolorosa. Il test di Freiberg è positivo, indicando una probabile sindrome del muscolo piriforme.
Valuto anche con attenzione il bacino, dove evidenzio una differente altezza delle creste iliache, che attesta un problema posturale del bacino. Anche la presenza di un muscolo ileopsoas contratto corrobora tale ipotesi. Mi ricordo infine del pregresso trauma sul bacino.
Senza indugio, procedo con una prima seduta di agopuntura, che rilassa Ermanno e riduce leggermente il dolore. Verificata la buona risposta all’agopuntura, e l’assoluta assenza di reazioni avverse, lo rivedo dopo due giorni e decido di effettuare una seduta di agopuntura più energica per sbloccare la situazione, posizionando in profondità un paio di aghi – senza però causare alcun dolore – nel cuore del muscolo piriforme, che è un po’ nascosto sotto i muscoli glutei, ed elettrostimolandoli con una corrente di bassa intensità, anch’essa indolore ( vai alla pagina”L’ elettroagopuntura”) L’elettrostimolazione consente di decontrarre in modo molto potente il muscolo piriforme, oltre a far produrre le endorfine, ormoni con azione simile a quella della morfina, che hanno anche l’effetto di rilassare ulteriormente Ermanno. Al termine della seduta il dolore si è molto ridotto, e basta una terza seduta, a distanza di 5 giorni dalla seconda, per risolvere completamente il problema di Ermanno.
Consiglio in ogni caso ad Ermanno di effettuare una valutazione osteopatica (vedi la pagina sull’ osteopatia) per correggere la postura errata del bacino causata dal pregresso trauma.

Commento. La sindrome del muscolo piriforme si presenta come una sciatica, ma non lo è affatto! E’ molto importante trovare un agopuntore in grado di diagnosticarla: con poche sedute “mirate” è infatti possibile risolvere completamente il problema.

“Il dottor Giuseppe Fatiga è in grado di risolvere la sindrome del muscolo piriforme con l’agopuntura. Chiamalo al 3405499616 per prenotare una visita con lui”