Il podismo

Il dottor Giuseppe Fatiga è un esperto nel trattamento agopunturale delle patologie del podista. Chiamalo al 340-5499616 per prenotare una seduta di agopuntura

Il podismo è un’attività sportiva che impegna a fondo il nostro organismo. La muscolatura va facilmente incontro a fenomeni di “contrattura”: l’acido lattico accumulato nelle fibre muscolari ne causa infatti un irrigidimento doloroso, concentrato in alcuni punti che possono essere palpati come “cordoni”.

Oltre che causare dolore, le contratture limitano alcuni movimenti e modificano la postura durante la corsa, evenienza che predispone a problemi più importanti come lombalgia, sciatalgia, tendiniti, fascite plantare… Le contratture scolpiscono più frequentemente la regione glutea, le cosce e i polpacci.

Ad esempio possono essere colpiti i muscoli ischio-crurali, i cosiddetti “hamstrings”, con dolore in corrispondenza della parte alta della coscia, al confine con la regione glutea (vedi pagina sindrome degli ischio-crurali). Altra tipica contrattura è quella del muscolo piriforme, un muscolo situato nella regione glutea, e che si trova molto vicino al nervo sciatico (vedi pagina sindrome del muscolo piriforme). Sottoposto allo stress meccanico della corsa, il piriforme può irrigidirsi, andando facilmente a comprimere il nervi sciatico e ad infiammarlo. Compare una “sciatica”, cioè un dolore al gluteo e alla regione posteriore della coscia, che può erroneamente far pensare ad un’ernia del disco.

La muscolatura del polpaccio è anch’essa interessata molto spesso da contratture. Essa è composta da due muscoli identici, uno più interno e l’altro più esterno, chiamati per questo “i gemelli”; durante la corsa questi sono tra i muscoli maggiormente sollecitati, e si affaticano con molta facilità.

Anche la parte superiore del corpo può essere interessata da contratture, dovute per lo più ad un errato movimento delle braccia durante la corsa. Ad esempio, un irrigidimento delle braccia può affaticare le spalle, con comparsa di contratture del muscolo deltoide, oppure la regione della scapola, con contratture del muscolo elevatore della scapola, o ancora i muscoli pettorali.

L’agopuntura è molto efficace sulle contratture, sciogliendo la tensione dolorosa delle fibre muscolari e favorendo un pronto recupero dei movimenti. Le sollecitazioni meccaniche del podismo impegnano in modo particolare altre due strutture del nostro apparato locomotore: la schiena e il ginocchio.

A livello della parte lombare della colonna, vi può essere una lesione degli “ammortizzatori” situati tra vertebra e vertebra, chiamati dischi intervertabrali, con comparsa di una discopatia e di lombalgia cronica (vedi pagina discopatia lombare). L’agopuntura è estremamente efficace nel risolvere la lombalgia dovuta ad una discopatia.

A livello delle ginocchia si può invece verificare un consumo precoce della cartilagine delle articolazioni, fenomeno conosciuto come condropatia femoro- rotulea (vedi pagina sindrome rotulea), e favorito in modo particolare da una postura errata dell’arto inferiore e dei piedi. Anche in questa situazione l’agopuntura consente in genere dei buoni risultati sulla riduzione del dolore e sul miglioramento della postura, in associazione ad esercizi di rinforzo muscolare e all’eventuale utilizzo di plantari ortopedici.

Un’altra patologia molto frequente nel podismo è infine la fascite plantare (vedi pagina fascite plantare), un’infammazione molto dolorosa della fascia plantare del piede, che risponde in modo favorevole al trattamento combinato con agopuntura e solette/plantari di scarico.

Il dottor Giuseppe Fatiga conosce a fondo i disturbi che colpiscono i podisti, ed è esperto nel loro trattamento con agopuntura. Chiama il 340-5499616 per prenotare la tua agopuntura