Memoria e concentrazione

Se hai un calo della memoria e difficoltà di concentrazione , non preoccuparti: sono disturbi comuni. La soluzione è l’agopuntura. Chiama il dottor Giuseppe Fatiga al 340-5499616 e prenota una seduta

La difficoltà a concentrarsi e i disturbi della memoria sono condizioni molto frequenti. Esistono molte possibili cause, come la ridotta funzionalità della tiroide, le anemie…ma nella maggior parte dei casi non sono documentabili patologie sottostanti.

Chi ne soffre sperimenta tuttavia una notevole ansia, per due ragioni. Innanzitutto per la paura che vi sia alla base qualcosa di grave: “dottore, dimentico tutto, avrò mica l’Alzheimer?”. In secondo luogo per il timore di non riuscire a portare termine i propri impegni lavorativi o scolastici. Ci si precipita dal medico di famiglia per farsi prescrivere tutti gli esami che, invariabilmente ed inspiegabilmente, risultano perfetti. Come si spiega allora il calo di memoria e concentrazione?

Ci sono alcune condizioni, spesso misconosciute, che ne sono alla base, primo fra tutti lo stress patologico, chiamato “distress” (vedi pagina stress acuto). Lo stress esagerato e/o prolungato danneggia una zona del cervello chiamata ippocampo, dove hanno sede i processi di memorizzazione, attraverso la massiccia produzione di cortisolo, il principale ormone dello stress prodotto dalle ghiandole surrenali.

Inoltre il distress attiva tutte le reazioni di allarme del nostro organismo, per cui la la corteccia cerebrale viene confusa da tutti gli stimoli che la raggiungono, perdendo la capacità di “focalizzare” l’attenzione e concentrarsi. C’è un pericolo? Dov’è il pericolo? Sono le uniche questioni fondamentali per il nostro cervello nelle condizioni di stress.

Un’altra condizione alla base di un ridotto rendimento mentale è l’acidosi dei tessuti (vedi pagina acidosi). L’acidosi è l’accumulo di acido nella “matrice”, il terreno in cui le cellule nascono, si differenziano e si riproducono; una matrice acida causa un cattivo funzionamento delle cellule, ed in particolare di quelle più “nobili”, i neuroni. Lo stress è una causa di acidosi. Un’altra importante causa di acidosi è il consumo esagerato di cibi di origine animale (carne, latte e derivati, uova), di cibi raffinati e industriali (snacks, dolci…) e di alcoolici

TERAPIA
L’agopuntura è molto efficace nelle condizioni di ridotto rendimento mentale, agendo sulle cause sottostanti, ed in particolare sul distress. Infatti è in grado di correggere tutte le risposte di allarme tipiche del distress, riequilibrando il cortisolo e l’attività del sistema nervoso autonomo. L’agopuntura riesce perfino a riparare le alterazioni dell’ippocampo: se il distress causa una riduzione del suo volume, l’agopuntura è in grado di riportarlo alle sue dimensioni iniziali.

Come si corregge invece l’acidosi tessutale? Abbinando all’agopuntura un’alimentazione particolare, chiamata alcalinizzante (vedi pagina dieta alcalinizzante), che permette di rimuovere efficacemente gli acidi accumulati nella matrice.

CURIOSITA’. In Medicina Tradizionale Cinese il termine “TAN” definisce l’accumulo di umidità nel nostro organismo, che si manifesta con senso di ottundimento, di confusione, o di “testa pesante”. La causa dell’accumulo di umidità è una disfunzione dell’organo “Millza”, dovuto per lo più ad una cattiva alimentazione.

Il TAN corrisponde dunque perfettamente a quella condizione che la medicina di oggi chiama acidosi!

Puoi migliorare il tuo rendimento mentale con l’agopuntura del dottor Giuseppe Fatiga. Prenota una seduta chiamando il 340-5499616