La sindrome femoro-rotulea

Se ti è stata diagnosticata la sindrome femoro-rotulea, troverai nel dottor Giuseppe Fatiga un medico esperto nel trattamento agopunturale di questo disturbo. Chiama il 3405499616

e prenota una seduta

Il ginocchio è un’articolazione composta da tre ossa, il femore, la tibia e la rotula, che nel corso dei movimenti si incastrano alla perfezione. In alcune condizioni questo incastro non è perfetto, e si verifica uno sfregamento, in particolare tra femore e rotula.

Questo sfregamento consuma le cartilagini che rivestono le ossa, soprattutto della rotula: le fibre nervose dell’osso, che non sono più protette dalla cartilagine di rivestimento, sono stimolate in modo eccessivo durante i movimenti del ginocchio, e causano dolore intenso. Si usa il termine di condropatia rotulea per indicare questa condizione di sofferenza della cartilagine della rotula.

Il sintomo tipico di questo disturbo è l’incapacità di alzarsi dopo essere stati seduti a lungo, o dopo aver piegato le ginocchia per raccogliere oggetti da terra o per fare le pulizie; il dolore è ancora più intenso quando questi movimenti sono eseguiti sollevando dei pesi. Anche salire e scendere le scale e la corsa sono attività che favoriscono l’attrito tra femore e rotula e la comparsa di dolore. Se non curato, il quadro evolve nel tempo in un’artrosi del ginocchio.

Spesso il disturbo origina nella fase della crescita, durante la quale le ossa del ginocchio possono svilupparsi in modo non corretto. Altre volte la causa è una postura anomala, ad esempio l’appoggio non equilibrato del piede: movimenti sbagliati della caviglia e del piede possono causare un’ alterata inclinazione della gamba, che perde i suoi normali rapporti con la coscia e la rotula, con comparsa di uno sfregamento tra tibia, femore e rotula a livello del ginocchio.

In entrambi i casi l’agopuntura si dimostra efficace, poiché elimina i fastidiosi dolori da sfregamento e permette di tornare a svolgere le consuete attività quotidiane. In queste situazioni è però importante agire anche sulle cause iniziali del disturbo, cioè sull’attrito che si verifica tra le ossa del ginocchio. Solo nei casi gravi è necessario correggere le anomalie ossee con un intervento chirurgico.

Negli altri casi, è sufficiente affiancare all’agopuntura esercizi di fisioterapia per recuperare un corretto incastro tra le ossa del ginocchio, oppure iniezioni nel ginocchio di “lubrificante” per ridurre l’attrito. L’acido ialuronico è utile soprattutto nelle situazioni di grave consumo della cartilagine della rotula. Nella sindrome femoro-rotulea occorre sempre una valutazione podologica per decidere se correggere l’anomalo appoggio del piede attraverso un plantare ortopedico.

Il dottor Giuseppe Fatiga è esperto nel trattamento agopunturale della sindrome femoro-rotulea. Contattalo al 3405499616 per prenotare una seduta di agopuntura