Il “DEQI”

Un’agopuntura richiede profonde conoscenze di come funziona il cervello. Presso lo studio del dott. Giuseppe Fatiga le troverai. Chiama il 340-5499616 per prenotare una seduta

L’agopuntura è efficace solo quando l’introduzione dell’ago in uno specifico punto è in grado di generare un fenomeno chiamato “DeQi”. Il DeQi a livello soggettivo è percepito come una particolare sensazione, che il paziente impara a riconoscere in modo inconfondibile dopo un po’ di sedute. L’infissione dell’ago nei tessuti è tipicamente indolore: un esperto agopuntore è in grado di far penetrare l’ago senza che il paziente se ne accorga; al massimo viene avvertito un lieve “pizzicotto”.

Dopo l’infissione l’ago viene indirizzato “al centro” del punto di agopuntura, ed è qui che stimola delle specifiche fibre nervose, dando origine ad una sensazione di pesantezza, come un qualcosa che schiaccia, o di gonfiore. Altre volte si avverte un qualcosa che tira, oppure un formicolio, un senso di calore, o una lieve scossa “elettrica”.

Il De Qi tipicamente si propaga lungo un meridiano, a volte per molti centimetri oltre il punto di infissione. Tutte queste sensazioni sono il segno che la stimolazione agopunturale è efficace, e che la seduta produrra’ degli importanti effetti di riequilibrio.

E’ stupefacente come ogni punto di agopuntura sia in grado di produrre uno specifico DeQi, che può essere più o meno intenso, ma che ha la stesse caratteristiche qualitative in tutti i pazienti: per esempio il “punto 36 di stomaco”, situato sotto il ginocchio, evoca in tutti i pazienti un senso di peso che si propaga alla tibia e spesso alla caviglia.

Il DeQi di ogni punto può essere paragonato ad una nota musicale. E’ altrettanto incredibile che questa nota venga percepita dal nostro cervello in modo specifico, con un’attivazione solo di certe zone del sistema nervoso, ma non di altre, come si vede bene con la Risonanza Magnetica.

Oltre al DeQi è fondamentale anche come si scelgono e si combinano tra loro i vari punti di agopuntura, esattamente come vengono combinate le varie note per produrre una melodia orecchiabile. Se le note sono combinate in modo armonico, la melodia è in grado di indurre nel cervello risposte armoniche. In caso contrario il cervello viene “disturbato”, e le risposte che produce sono disarmoniche.

La capacità da parte di un agopuntore di generare il De Qi e di combinare i punti di agopuntura sono alla base dell’efficacia dell’agopuntura: sono necessarie una profonda conoscenza dell’agopuntura ma anche delle moderne neuroscienze, cioè di come funziona il nostro cervello, oltre che una fine manualità e uno spiccato intuito. Anche la collaborazione tra medico e paziente è importante. Ad esempio riesco ad ottenere il massimo dell’efficacia di un trattamento quando i miei pazienti mi segnalano il DeQi.

Espressioni come “è arrivato” oppure “eccolo” mi segnalano che ho ottenuto una stimolazione efficace del punto di agopuntura. Nello studio del dott. Giuseppe Fatiga ti verrà offerta un’agopuntura moderna e aggiornata ai tempi. Chiama il 340-5499616 per prenotare una seduta