Ansia Patologica

ansia11 agopuntura torino
“Nello studio a Torino del dottor Giuseppe Fatiga si effettua il trattamento dell’ansia e panico con agopuntura. Chiama il 3405499616 per prenotare una visita”

Alla base dell’esperienza dell’ansia e paura c’è sempre un’attivazione dei circuiti difensivi di sopravvivenza del nostro cervello, e quindi tali stati emotivi sono utilissimi nelle condizioni di pericolo per salvaguardarci.

Tuttavia in alcuni soggetti l’ansia e la paura assumono proporzioni tali da causare un intenso disagio soggettivo, che ricorre frequentemente o diventa persistente, non lasciando spazio per esperienze di gioia e piacere della vita. Oppure disturbando in modo significativo le normali attività quotidiane, o impedendo di lavorare nei casi più gravi. Sono queste le situazioni di paura e ansia patologica, che possono essere trattate efficacemente a Torino con l’agopuntura.

Nei soggetti che soffrono di ansia patologica i circuiti difensivi sono attivati in modo abnorme e persistente, come dimostrato da recenti studi che hanno evidenziato un’esagerata attività dell’amigdala. L’amigdala “scatta” in modo automatico ed in situazioni apparentemente non pericolose, o che hanno molto poco pericolo .

I soggetti che soffrono di ansia patologica possiedono alcune caratteristiche comuni, descritte i dettaglio qui sotto. A Torino è disponibile il trattamento con agopuntura per curare in modo efficace la propria ansia.

Eccessiva attenzione ai segnali di pericolo

ansia24 agopuntura torinno

Vi è una tendenza a considerare pericoloso ciò che non lo è. Se vi sono episodi del passato traumatici o che hanno generato notevole paura e/o sofferenza, vi è il timore che possano ripresentarsi. Di fronte a circostanze del tutto innocue il soggetto reagisce come se il ripresentarsi di tali episodi fosse probabile o persino imminente.

Più in generale, tutte le novità vengono vissute come pericolose, quindi il soggetto ansioso tende a muoversi negli ambienti che conosce bene e evitare quelli sconosciuti. Se è obbligato a confrontarsi con l’ignoto, lo fa con ansia e apprensione.

Pericoli esterni o interni. I soggetti ansiosi commettono errori nella valutazione del pericolo. Ma i pericoli non riguardano necessariamente l’ambiente circostante, ma possono riferirsi anche a sensazioni provenienti dal corpo, come battiti cardiaci, e venire ad esempio interpretati come il segno di una malattia grave, come un infarto. Il soggetto ansioso richiede spesso al medico di famiglia visite ed esami perchè preoccupato di avere una grave malattia.

Pericolo reale o potenziale. Nonostante i soggetti ansiosi sappiano benissimo, a livello razionale, che una certa situazione non comporta un pericolo reale, il loro cervello decodifica i segnali esterni/interni come pericolosi. Se la situazione viene interpretata come potenzialmente pericolosa, il soggetto avverte un’ansia vaga e indefinita. Se invece per il cervello il pericolo è reale, subentra un vero e proprio vissuto di paura che può arrivare fino al panico.

Ipersensibilità agli stimoli. L’eccessiva attenzione ai possibili segnali di pericolo rende il soggetto ansioso molto sensibile a stimoli innocui: un banale rumore può farlo sobbalzare, oppure fargli battere il cuore all’impazzata.

Ipervigilanza. I soggetti ansiosi vivono come se ci fosse sempre un pericolo in agguato, e pertanto non riescono a rilassarsi. Sono sempre tesi, nervosi ed agitati. Questa ipervigilanza può interferire con la profondità del sonno, causando insonnia.

Iperattività del sistema simpatico. Un carattere distintivo dell’ansia patologica è un’esagerata attività del sistema nervoso simpatico. Le tensioni muscolari, il batticuore o la sensazione di battiti che “saltano”, la sudorazione, la pelle d’oca, respiri affannosi e tremori sono tutti segni di eccessiva attività del sistema nervoso simpatico e di un’eccessiva produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenaliche.

Alterazioni del respiro. I soggetti ansiosi presentano respiri rapidi e superficiali, con frequente sensazione di mancanza d’aria.

“Il dottor Giuseppe Fatiga riceve a Torino in via Monte Santo 6. Se soffri di ansia chiama il 3405499616 per prenotare dell’agopuntura”