Effetti su contratture e postura

AZIONE DI RILASSAMENTO DELLA MUSCOLATURA
Se soffri di contratture, puoi scioglierle con l’agopuntura del dottor Giuseppe Fatiga. Chiamalo al 3405499616 per fissare un appuntamento

Nella maggioranza delle patologie ortopediche, sia acute che croniche, si verifica un’infiammazione dei muscoli del distretto ammalato: collo, schiena, spalla ad esempio. Tali muscoli divengono duri e rigidi, accorciandosi e procurando dolori fastidiosi.

La stimolazione con aghi di specifici punti del corpo attiva dei riflessi di tipo nervoso, che partono dal punto stesso, raggiungono il midollo spinale e il cervello e da qui viaggiano in direzione dell’organo ammalato. Raggiunta la zona dove vi è il processo di malattia, ad esempio il collo irrigidito e contratto da un colpo di frusta, il riflesso nervoso induce un rilassamento dei muscoli.

Questo meccanismo è stato ben documentato da studi di elettromiografia: attraverso questo esame, che misura l’attività elettrica dei muscoli, è stata dimostrata la capacità dell’agopuntura di ridurre il grado di tensione dei muscoli irrigiditi ed infiammati.

MIGLIORAMENTO DELLA POSTURA
Nelle patologie ortopediche acute e croniche si osserva un’alterazione della postura, che ostacola la guarigione e favorisce la cronicizzazione del dolore, dell’infiammazione e della limitazione dei movimenti.

EFFETTI LOCALI DELLE ALTERAZIONI DELLA POSTURA
Le parti del corpo ammalate sono molto dolenti quando vengono sollecitate da determinati movimenti, per cui il nostro organismo fa di tutto per evitarli. Questa tendenza del corpo ad “allontanarsi” dalle zone ammalate ha però effetti negativi, quali la riduzione dei normali movimenti di queste aree, che diventano sempre più deboli, limitati e dolorosi al minimo sforzo. Infatti i muscoli non utilizzati perdono via via il proprio tono e la propria forza, diventando “cordoni” duri e rigidi.

Anche le altre strutture, come le articolazioni, i legamenti e i tendini perdono la loro attitudine a sopportare gli sforzi e le sollecitazioni legate ai normali movimenti, e la conseguenza sarà un loro ridotto nutrimento, con perdita di consistenza ed elasticità, ed una maggiore facilità ad infiammarsi. L’agopuntura previene questi eventi patologici, correggendo in breve tempo le alterazioni posturali. Infatti eliminando il dolore e le infiammazioni, consente alle parti del corpo ammalate di tollerare i normali movimenti.

EFFETTI A DISTANZA DELLE ALTERAZIONI DELLA POSTURA
Il nostro corpo sostituisce i movimenti troppo dolorosi con altri tipi di movimento, che però sono innaturali e alla lunga fanno ammalare anche altre parti che all’iniziano erano sane.

Un tipico esempio è il torcicollo, che causa delle curvature anche delle parti basse della schiena, che si ripercuotono a loro volta sul bacino. Il risultato sarà una differente altezza delle ossa del bacino: quelle del lato destro risulteranno più alte o più basse rispetto a quelle del lato sinistro. Poiché le gambe si attaccano al bacino, alla fine avremo una gamba che sarà più corta dell’altra. Per il nostro corpo avere una gamba più corta è un fatto grave, che alla lunga favorisce fenomeni di consumo delle articolazione dell’anca, del ginocchio, della caviglia e del piede.

Questo fenomeno è detto “effetto cascata”, si osserva anche in problemi dell’articolazione cranio-mandibolare causati dal digrignamento dei denti (il bruxismo) o da problemi dentari.

Uno degli aspetti più sorprendenti dell’agopuntura è vedere come si possa risolvere il problema di un arto corto in una sola seduta, correggendo il problema del collo che sta alla base.

Gli squilibri della postura possono essere corretti in modo efficace attraverso l’agopuntura.Il dottor Giuseppe Fatiga è un esperto nel trattamento di questi disturbi. Chiama il 3405499616 per prenotare la tua seduta